404 – time not found #1: Lui e Lei

Inauguro oggi, data l’impossibilità di riuscire a scrivere con una qualche regolarità, una “rubrica” dedicata a robe che ho scritto in passato e ho trovato da qualche parte. In casa, nella mia testa, sepolte sotto panetti di polvere o in qualche cassetto.

Comincerei con un articolo che avevo pubblicato nell’ormai remoto Ottobre del 2008, sul giornale del mio vecchio Liceo Einstein di Milano. Avevo appena preso le redini della redazione quando, impavido, stroncai sul nascere ogni desiderio di pedante conservatorismo cambiando in un sol colpo logo, stile, layout e taglio degli articoli. Riesumare dalle ceneri il giornale non fu facile, ma alla fine il risultato fu pienamente soddisfacente nei 2 anni di lavoro (più uno, iniziale, in cui ero un semplice redattore/articolista) e mi diede modo di fare un’esperienza unica e interessante, ma in primo luogo di conoscere molte persone che sono state o sono ancora molto importanti per me.

Bando ai sentimentalismi, il segreto che avvolge questo mio primo e abbozzato articolo è che, in realtà, nacque semplicemente dalla necessità di riempire una pagina che era rimasta vuota durante l’impaginazione del numero, che mi ero dovuto sobbarcare, causa mancanza di impaginatori. “Problema temporaneo”, pensavo. Già.

Tutto sommato l’articolo piacque, malgrado la sua superficialità, o forse proprio per questa sua svaccataggine. Ricordo però che fui anche cazziato pesantemente da una “mia” articolista, che mi disse che l’articolo era “UNA MERDA”. Ehi, però mi ero divertito a scriverlo così, di getto, ma nemmeno così tanto di getto, in verità…

Era, in fondo, un po’ autobiografico (e si rivelò quasi profetico sotto alcuni aspetti), un po’ lo spaccato della coppietta adolescenziale media, vista dagli occhi di un me diciassettenne, lontani da quelli del me ventunenne di oggi…o forse no?

Buona lettura!

p.s. Il font è proprio quello utilizzato nel giornale, un po’ lovvoso e abbraccicoso, per attirare il pubblico femminile alla lettura. Che cosa ci si deve inventare per vendere…

 

Lui: - Qualcosa non va?
Lei: - Non lo so...sono confusa...
Lui: - Confusa in che senso?
Lei: - Non lo so...sono confusa...
Lui: - Ho capito, ma perchè? Cosa ti confonde?
Lei: - Non lo so...sono confusa...
Lui: - Ok, ma prova a dirmi qual è il tuo problema, magari possiamo risolverlo.
Lei: - No. Non puoi capire.
Lui: - Perchè scusa?
Lei: - Non puoi capire.
Lui: - Può darsi, ma se non mi dici qual è il problema...
Lei: - Tanto non capiresti...
Lui: - ...
Lei: - ...perchè non mi parli?
Lui: - Eh...non so più che dirti, non mi fai parlare
Lei: - No mi vuoi più bene, vero?
Lui: - Ma che c'entra?! Semplicemente non sapevo come aiutarti non è che...
Lei: - Lo sai che è grave se non parliamo più?
Lui: - ...ma guarda che io st...
Lei: - Vedi? Vuoi avere sempre ragione tu!
Lui: - Ma cosa??? Sto cercando di farti capire ch...
Lei: - Basta! Finiscila di farmi del male! Mi stai ferendo!
Lui: - Ferendo? Ma io no...
Lei: - Siete tutti uguali voi maschi! Volete solo sfruttarci e poi ci mollate come dei cani! 

Vergognatevi!

Lui: - Ma Amore guarda che stai facendo tutto tu io sto cercando di...
Lei: - Basta! Tra noi è finita!
Lui: - Ma guarda ch...
Lei: -Ho detto basta!

1 ora dopo Lei al telefono con l'Amica

L'Amica: -Allora con Lui?
Lei: Ci siamo lasciati...
L'Amica: -Oh...mi dispiace? Ma come mai? Mi sembravate felici insieme?

Lei: Sì...in fondo sì...però con lui il dialogo era impossibile...è un bambino,
non ci si poteva parlare seriamente. E poi non mi capiva. 
Non rispettava i miei spazi...troppo invadente.

L'Amica: -Ma...
Lei: - No, lo so, però...
L'Amica: -Vabbè...
Lei: - Eh sì...
L'Amica: - Sì...
Lei: ...comunque ho sentito l'Altro
L'Amica: - Seria? Racconta racconta!
Lei: - Allora praticamente....

la chiamata termina dopo 5 ore il giorno dopo Lei è insieme all'Altro:
un morettino-occhiverdi


sempre quell'ora dopo Lui al telefono con l'Amico

L'Amico: - Allora con Lei?
Lui: Lei?
L'Amico: - Sì, Lei! Come va?
Lui: Aaaah Lei! Ah niente...l'ho mollata.
L'Amico: - Come l'hai mollata?!
Lui: - Bah mi ero stancato
L'Amico: - Mhh...vabbè
Lui: - Già
L'Amico: - Mh, già
Lui: - Già
L'Amico: - ...stasera esci con noi?
Lui: - Ma non so forse devo...ah beh no...
L'Amico: - Eh no...
Lui: - ...già
L'Amico: - Birra?
Lui: -Birra.

La chiamata termina subito il giorno dopo Lui sta con l'Altra.
Una bionda.
Una Beck's